La cerva di notte nelle vie del paese

Non è insolito che gli animali selvaggi si spingano nei centri abitati attirati dal potenziale nutrimento rappresentato dall'immondizia. E in molti casi questo è un problema. Ma a Civitella Alfedena, nel cuore del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, può succedere di essere svegliati di notte da una cerva che cerca cibo direttamente nei contenitori della raccolta differenziata, lasciati davanti alle porte delle case, e per fare questo percorre tranquillamente uno stretto vicolo lastricato in pietra.

La cerva cerca cibo nella raccolta differenziata
Lo spuntino notturno della cerva

Davanti ad una scena di questo tipo, si possono avere reazioni contrastanti. In generale, sarebbe meglio per tutti gli animali, cervi ma anche orsi o lupi, riuscire a trovare da mangiare a sufficienza nel proprio habitat naturale. E questo è senz'altro preferibile anche per gli abitanti dei paesi. Da un altro punto di vista, potrebbe far piacere pensare che creature del genere non hanno paura ad aggirarsi tra le case degli esseri umani, come avviene anche di giorno non solo a Civitella Alfedena, ma anche in altri borghi quali Villetta Barrea o Barrea. E non dispiace nemmeno raccogliere in paese la voce che la cerva in questione possa aver avuto una cucciolata a pochi metri dalle case dove è stata sorpresa nottetempo.

La cerva si accorge che qualcuno la osserva
La cerva si accorge che qualcuno la osserva

Commenti

Post popolari in questo blog

Lago della Montagna Spaccata, quella bellezza non proprio naturale

La Cicerana, viaggio al termine dell'autunno

Il ponte di ferro e il paesaggio della Val Fondillo